La finestra sul porto

(Photo credit: ouh pinaise on Flickr)

Un tipico paese di pescatori. Ma questa volta davvero. Non una frase pittoresca per attirare visitatori in un qualsivoglia posto di mare letta su una qualsivoglia guida turistica un po’ generosa nei giudizi. Qui ci siete davvero. Un piccolo paese di pescatori con le case affacciate sul porto, una lunga spiaggia, un mercato, qualche chambre d’hôtes. E un mare che c’è o non c’è, a seconda dell’umore delle maree. Al Relais du Vieux Port, con le camere che guardano direttamente sul porto, ti affacci e il mare c’è, le barche dondolano al ritmo delle onde, tutto regolare. Poi ti affacci di nuovo e il mare è sparito, le barche sono pericolosamente inclinate verso la terra e uno stuolo di locali in stivali di gomma raccoglie i frutti rimasti sul fondo. E questa non è la sola magia di questo piccolo albergo (solo sette stanze), che non a caso si definisce hotel de charme. La magia è anche dormire in una stanza bianca con decori azzurri a motivi marini, il letto a baldacchino, il pavimento di legno, la creperie a piano terra dove, tra gallettes, moules frites e sidro, trascorrerete una piacevole serata. E meglio se fuori c’è la nebbia, sarà ancora più suggestivo. Ma se vogliamo essere prosaici, qui di magico c’è anche il prezzo. Basso come la marea quando si ritira e lascia scoperta la sabbia.

Quando siete a Le Conquet non perdetevi una gita a Ouessant, l’isola più occidentale di Francia. Un comodo traghetto con diverse corse giornaliere vi conduce su quest’isola dopo un’ora circa di traversata. Una volta arrivati a Ouessant il mezzo più comodo per esplorare l’isola è la bicicletta, da noleggiare all’imbarcadero. Poi un pic nic con vista faro vi ripagherà delle “fatiche” ciclistiche. Volendo potete anche pernottare sull’isola, la nostra guida suggeriva il Ti Jan ar C’hafe, altro piccolo hotel di charme che putroppo non abbiamo provato. Ma voi fatelo e non fatevi intimorire dal vecchio detto “qui voit Ouessant, voit son sang” (“chi vede Ouessant, vede il suo sangue”), fosche previsioni nordiche che non vi devono spaventare.

Taccuino di viaggio:

Le Relais du Vieux Port
1, quai du Drellac’h
29217 Le Conquet
Tel. 02 98 89 15 91
Fax 02 98 89 19

http://www.lerelaisduvieuxport.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...