Non solo cioccolato e orologi a cucù

city beach zurigoCity Beach sulle sponde del lago a Zurigo

Non solo emmental e niente affatto cara e noiosa. La Svizzera come non ti immagini. Metropolitana, divertente, low cost.  Sì, lo so, sulle prime non ci credevo neanche io. I miei ricordi della Svizzera risalivano a vacanze alpine di tanti anni fa. Vacanze belle, bellissime, fatte di montagne, prati, baite e marmotte.  Le Alpi nella loro forma più compiuta. Ma cosa succedere quando Heidi lascia il nonno e le amate capre e scende in città? Quando decide di trascinare con sé Peter per una botta di vita e ha pochi spiccioli in tasca? Più o meno questo devono essersi domandati i 4 blogger milanesi in viaggio alla volta di Zurigo con una missione: divertirsi e godersi la città per due giorni con un budget minimo. Il tutto su invito di Zurigo Turismo.

Bandiera Svizzera Polaroid

A leggere il resoconto dei quattro blogturisti capeggiati da un quinto capo-blogger, nonchè vecchio amico della sottoscritta, sembrerebbe che la cosa sia possibile, possibilissima. I nostri eroi, infatti, con la bellezza di 150 € a testa hanno trascorso due giorni a godersi tutto quello che la città svizzera sa offrire d’estate e, nel sacro spirito di condivisione 2.0, hanno tenuto un dettagliato diario online della loro gita. A disposizione di chi volesse bissare la loro impresa o trarre ispirazione dalle loro gesta.

Qui un pezzo dello Zuri-Diario con alcuni consigli pratici e qualche indirizzo utile e dilettevole:

Appena arrivati abbiamo lasciato il bagaglio in stazione centrale. Comodi box automatici, inserisci la monetina e ti porti via la chiave bello sereno. Quelli più grandi costano 6 € e noi siamo riusciti a metterci i bagagli di tre persone!
Deposito bagagli automatico 6 €.

Per girare ovunque gratis su tutti i mezzi, per entrare in molti musei e molto altro ancora, indispensabile la Zurich Card. Si acquista direttamente in Stazione, ufficio turistico.
La nostra Zurich Card, quella per 24 h, costa solo 10 €.

Pranzo a Les Halles a Zurich West: è un ex officina della Peugeot, arredata in modo strambo e creativo. Un piatto unico (es. tartare con patate) e una birra ti costano attorno a 15 €. E se c’è il sole stai all’aperto.

Cena sul lago, al Citybeach. Qui sui divanetti del privè (ma per averli… basta prenotare), quelli proprio accanto alla banchina, in mezzo a un sacco di zurighesi – ed era solo un martedì sera (chissà che vita nel week-end) – ci siamo goduti uno zuri-tramonto di quelli notevoli. Qui vista la bellezza del posto – guardatevi le foto sul sito – ed essendo la nostra zuri-cena, ci siamo persino un po’ viziati: piatto unico più birra attorno ai 22 €.

Dopo cena ci facciamo un drink? Ovvio. E ce ne andiamo al Rimini bar, che di giorno è uno stabilimento balneare sul fiume, riservato ai soli uomini. Alla sera attorno alla sua piscina, a bere qualcosa tra divani e cuscini, siamo davvero in tanti, ma il posto resta molto accogliente e vivibile.
Qui i cocktail (bicchiere picoclo) costano 7-8 €. Zuri-brindisi

Per dormire abbiamo scelto l’easyhotel, a due passi dalla stazione. Spartano quanto un volo no frills ma pulito, comodo e funzionale. Noi abbiamo speso, in camera doppia, circa 35 € a notte.

Io fossi in Heidi un pensierino ce lo farei. Voi no?

 

Taccuino:

Why not Zurich? Alla scoperta della Zurigo lowcost
è il diario online con tutte le dritte dei 4 blogger

Les Halles
Ristorante, bar, tapas
Pfingstweidstrasse 6
www.les-halles.ch

City Beach
Piscina, drink e sabbia sulla sponda del lago
Bellerivestrasse 170
Orari d’apertura:
Dal Lunedì al Venerdì 17:00 – 24:00
Sabato e Domenica 15:00-24:00
Per prenotare: reservation@city-beach.ch
www.city-beach.ch

Rimini bar
Stabilimento balneare, piscina, cocktail bar
Am Schanzengraben
www.rimini.ch

Annunci

3 thoughts on “Non solo cioccolato e orologi a cucù

  1. Pingback: Non solo cioccolato e orologi a cucù | 24 Blog News

  2. Concordo pienamente!
    Io la Svizzera ho imparato a conoscerla circa 6 anni fa quando ho conosciuto il mio ragazzo che proviene proprio da lì. Lui è ticinese, più precisamente di Locarno.
    Infatti, alla vostra “lista” io aggiungerei anche il Festival del cinema di Locarno che si tiene appunto in questi giorni.
    Sicuramente un’esperienza da fare prima o poi…
    La Svizzera è molto di più di quello che si pensa in un primo momento…
    Buona giornata!

  3. Pingback: Heidi va ai mercatini di Natale a Zurigo. Io pure. E voi no? « Nomadi Stanziali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...