Il cuoco rampante, il Sagrantino e altre magie nella terra di Montefalco

Chi vuole guardare bene la terra deve tenersi alla distanza necessaria” (Il Barone Rampante. Italo Calvino).

Mentre fotografo il cuoco arrampicato su un albero di gelso nella tenuta vinicola di Arnaldo Caprai, non può non tornarmi alla mente Cosimo, il Barone Rampante di Italo Calvino. Il cuoco rampante qui davanti a me, che grida a gran voce dal gelso “Datemi una donna!!!”, si chiama Salvatore Denaro ed è maestro di cucina e di racconti, giullare e buongustaio, nonché animatore della nostra visita alle più famose cantine umbre del Sagrantino, le cantine Caprai.
È una bella giornata di sole tra le vigne dei Caprai e io mi aggiro, insieme ai miei compagni di blogtour tra viti basse e panorami di collina dolci e lievi. La visita guidata tra i vigneti ci svela la storia affascinante di questo vino reinventato proprio qui, grazie alla determinazione e all’intuizione della famiglia Caprai. La nostra guida ci spiega infatti che il Sagrantino secco è una varietà piuttosto recente e che fino agli anni Settanta questo vino era prodotto unicamente come passito. Poi grazie a una serie di studi, ricerche e selezioni e alla lungimiranza di Marco Caprai, il Sagrantino trova un suo carattere e una sua strada che lo porteranno ad essere quel vino straordinario e sorprendente che di lì a poco assaggeremo. E che assaggio! Salvatore ci propone uno dopo l’altro cibi al contempo semplici e gustosi ai quali è difficile resistere, come è difficile resistere alla roboante e immaginifica verve di questo cuoco nato in Sicilia, ma adottato oramai da tempo dalla terra umbra. Mentre i piatti di Salvatore ci sorprendono il palato e il Sagrantino ci delizia, Marco Caprai ci racconta della Mangia Longa, passeggiata enogastronomica tra le vigne e delle giornate delle Cantine Aperte qui nella sua tenuta. Intanto chiediamo qualche ricetta a Salvatore, che non lesina consigli di cucina, come quando ci svela il ‘trucco’ della sua panzanella che è preparata con le friselle. Così perfetta che per dieci minuti buoni riesce a ridurre al silenzio una brigata di blogger fino a quel momento rumorosi e chiacchieroni.
Finiamo la giornata dai Caprai con un ottimo passito e con un cuoco volante e surreale che pontifica arrampicato sull’albero di gelso. Un buon finale per la tre giorni di Umbria on the Blog. Un buon inizio per conoscere e apprezzare il Sagrantino, la sua terra, la sua gente.


Taccuino

Cantine ARNALDO CAPRAI
Località Torre di Montefalco
Montefalco (PG)

Tel. 0742 378802
www.arnaldocaprai.it

VISITE GUIDATE E ACCOGLIENZA
Eleonora Marzi
emarzi@arnaldocaprai.it

Annunci

One thought on “Il cuoco rampante, il Sagrantino e altre magie nella terra di Montefalco

  1. Pingback: Cantine Caprai: Sagrantino e Salvatore Denaro | Michela Simoncini - ComùnicaTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...