#neturalwalk, ripartire da Eboli con la zaino in spalla

verso Salandra

– 3 set mutande
– 2 magliette
– 3 calze
– 1 paio pantaloni lunghi
– 1 paio pantaloni corti
– 1 felpa
– 1 kway
– crema solare
– asciugamano
– effetti personali
– dentifricio e spazzolino
– costume
– cappello sole
– occhiali sole

e poi:
– curiosità
– voglia di esplorare
– e di raccontare.

Peso totale: 11 chili.

Ecco il contenuto ideale dello zaino che accompagnerà i 22 camminatori partiti ieri, il 19 agosto, per una settimana di cammino che li porterà alla scoperta del territorio lucano, lungo le vie di Carlo Levi. Perché se Cristo si è fermato ad Eboli “dove la strada e il treno abbandonano la costa di Salerno e il mare, e si addentrano nelle desolate terre di Lucania”, i nostri 22 eroi e i loro 11 chili in spalla scopriranno e racconteranno il bello e il buono del paesaggio lucano, attraversando i quattro principali elementi della regione, dal bosco alla murgia passando per la campagna e i calanchi. Una Basilicata tutta da scoprire con i tempi lenti del cammino e da condividere con gli strumenti, questi invece veloci, del web. La camminata nasce dall’idea di un gruppo di amici accomunati dalla visione che nei territori periferici possano esserci storie da raccontare e dalla voglia di scoprire il territorio della Basilicata in modo nuovo, a partire dalle strade tracciate da Carlo Levi.
Tutto questo a piedi, in un percorso che durerà sei giorni, dal 19 al 24 agosto, con tappe di 10-15 chilometri l’una, da percorrere annusando il profumo della terra, ascoltando i suoni dei boschi e le voci dei paesi, raccogliendo le testimonianze dei cittadini della Lucania, non più vittime, come scriveva Levi, di uno sconsolato “complesso di inferiorità”, ma per una volta protagonisti, insieme al loro territorio.

explobasiliacata1
explobasiliacata2
explobasiliacata3

Grazie all’amicizia nata online con Mariella Stella, una delle organizzatrici della camminata, Nomadi Stanziali segue da lontano il cammino e lo racconta, con il rammarico di non essere lì a farsi guidare per le strade e i sentieri dalle giovani guide locali e a perdersi però con lo sguardo e con il cuore nei paesaggi, che so che sono belli per averli percorsi in auto anni fa con gli occhi spalancati e pieni di stupore. Mariella ha promesso di regalarmi immagini e parole, comunque si può seguire la camminata sulla pagina Facebook di Casa Netural, sul suo account Twitter, su Tagboard e su Instangram (#explobasilicata #neturalwalk). Se poi volete andare a trovare Mariella e i suoi compagni di viaggio lungo il cammino, potrete consultare la mappa del percorso sul sito dedicato.

Buon viaggio #neturalwalk! Buona Basilicata!

Annunci

One thought on “#neturalwalk, ripartire da Eboli con la zaino in spalla

  1. Pingback: #neturalwalk, ripartire da Eboli con la zaino in spalla | SalernoRSS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...